Equipaggiamento

'Le cose, soprattutto quelle più umili, vengono apprezzate'

    La linea che divide il sogno dalla realtà è sottile, ma non per questo facile da varcare.
 Il lavoro ci costringe nell'impegno quotidiano, pieno di soddisfazioni se si è fortunati, tuttavia capita a volte, di alzare lo sguardo dalla scrivania del proprio lavoro e buttare per caso l'occhio fuori dalla finestra, in un giorno ventoso, nitide appaiono lontano le montagne.
    Ti può acchiappare allora la sindrome del fronte, vorresti lasciare la retrovia, le comodità, l'imboscamento in infermeria e raggiungere i compagni in linea, per dividere con loro avventura e privazioni, rischiare addirittura di perdere un affare ma essere lassù a imprecare e sudare in mezzo alla marcia pesante dei cavalli, in mezzo ad una meravigliosa inutile avventura.
    PS: La sera "a la maison" mentre Strillo strilla che la cena è pronta, s'indugia un attimo in soffitta intimo rifugio dove abbiamo riposto il vecchio equipaggiamento. Con la mano togliamo via la polvere dalla sella e alle narici arriva tenue l'acre odore del cuoio grasso del sudore dei finimenti mischiato a quello del sudore umano, prendiamo perfino in mano la borraccia nella speranza di trovarvi ancora una goccia di acqua pura.

> l'equitazione di campagna
> Irving 18 ottobre 1832

> INTRODUZIONE, STORIA E INDICAZIONI PER LA SCELTA DELL'EQUIPAGGIAMENTO
Testo e foto di Mauro Ferraris
pubblicato su Cavallo Magazine numero 213-agosto 2004.


L'attrezzatura per il trekking, qui comincia l'avventura, quali sono i materiali migliori per affrontare in sicurezza un viaggio a cavallo? Ce lo spiega un esperto che ha fatto del trekking in montagna una ragione di vita.

> sella
> scarponi
> borraccia
> acqua
> colbacchi
> saccopiuma per il cavallo
> cinturone
> cassacambusa
> elogio delle pesche sciroppate

> SCARICA IL LISTINO PREZZI DELL'EQUIPAGGIAMENTO ALPITREK